CDM INCONTRA
LA SCUOLA

Quest’anno il FAI nelle sue Giornate di Primavera (21-22 marzo prossimi) offrirà la possibilità di scoprire le attività legate al porto di Ancona e un cospicuo numero di studenti farà da guida ai visitatori nei vari siti aperti per l’occasione.

Nel quadro di questa interessante iniziativa, Cantiere delle Marche ha aperto le sue porte a circa 75 studenti di tre classi del Liceo Scientifico e dell’Istituto Tecnico Economico e del Turismo del Savoia Benincasa che per la prima volta sono venuti in contatto con una realtà produttiva che dà lustro all’intera città nel mondo: Cantiere delle Marche, che quest’anno celebra i suoi 10 anni di attività, si conferma infatti al vertice mondiale nella costruzione di explorer yacht e rappresenta un’eccellenza di cui la cittadinanza non ha ancora piena consapevolezza.

I ragazzi, i loro insegnanti e i rappresentanti del FAI hanno visitato il cantiere, sono saliti a bordo di uno yacht in via di completamento all’interno di un capannone e, alcuni di loro, hanno anche potuto visitare Astrum, prima unità della serie Acciaio 123 che verrà consegnato al suo armatore nei prossimi giorni.

Alla domanda: “Cosa ti ha colpito di più di questi yacht?” la risposta più frequente è stata il prezzo multimilionario di ciascuno yacht. I più attenti hanno percepito e apprezzato la complessità dei progetti e la qualità del lavoro che si svolge in cantiere. C’è chi ha manifestato interesse per gli aspetti tecnici e chi ha apprezzato l’organizzazione del cantiere, la pulizia e l’ordine che regnano all’interno dei capannoni.

“Ho constatato che la curiosità dei ragazzi era grande e così il loro interesse,” dice Vasco Buonpensiere, Direttore Vendite e Marketing di Cantiere delle Marche. “Sono stato molto felice di potere accompagnare gli studenti in questa visita al nostro cantiere e spiegare loro cosa facciamo, che tipo di yacht e quali sono le innumerevoli professioni della nautica, dal saldatore all’ingegnere, dal Project Manager al designer. Gli yacht li hanno sicuramente proiettati in un contesto che li ha fatti in qualche modo sognare ma speriamo che grazie a questa visita i ragazzi abbiano capito che, al di là dello scintillio della vita dei miliardari, c’è un mondo fatto di lavoro concreto e che la cantieristica di lusso offre sbocchi professionali interessantissimi.”

Questo incontro con la scuola e il FAI ha inaugurato un programma che comprende molteplici iniziative che Cantiere delle Marche organizzerà nel corso dell’anno. L’obiettivo è quello di aprirsi alla città e dare un contributo alla sua vita culturale.

LAST
NEWS